Guida-Istallazione nagios core 4.4.3

Questa guida di installazione facilitata ha lo scopo di fornire semplici istruzioni su come installare Nagios su una distribuzione linux centos 7 e far controllare la macchina locale entro pochi minuti.

Nagios è il sistema di monitoraggio più popolare, open source e potente. Consente alle organizzazioni di identificare e risolvere i problemi dell’infrastruttura IT prima che influiscano sui processi aziendali critici. Nagios ha la capacità di monitorare applicazioni, servizi e l’intera infrastruttura IT.

Questa è la parte 1 dell’articolo completo Come configurare Nagios Monitoring Server su CentOS / RHEL 7 , In questa parte, troverai i passaggi per configurare Nagios Monitoring Server su sistemi CentOS, Redhat e fedora.

Passaggio 1: installazione dei pacchetti richiesti

Come prerequisito essenziale è l’istallazione di un server web (lamp) come da articolo precedente

Istallazione prerequisiti software per utilizzo nagios 4

Supponiamo che tu abbia installato nuovi sistemi CentOS, Red Hat o Fedora, quindi il nostro primo requisito è installare prima Apache e PHP.


Installa pacchetti:

yum install httpd php php-cli gcc unzip wget glibc glibc-common gd gd-devel net-snmp

Avvia Servizi:

service httpd start

Passaggio 2: configurazione degli account utente

Ora crea un nuovo account utente nagios e imposta una password per questo account

useradd nagios 
passwd nagios

inserisci passwd "nagios"

Ora crea un gruppo per l’installazione di nagios “nagcmd” e aggiungi l’utente nagios a questo gruppo. Adesso aggiungi anche l’utente nagios nel gruppo apache.

groupadd nagcmd 
usermod -a -G nagcmd nagios
usermod -a -G nagcmd apache

Passaggio 3: installare Nagios Core Service

Dopo aver installato le dipendenze richieste e aggiunto l’account utente. Iniziamo con l’installazione principale di Nagios. Scarica l’ultimo servizio di base Nagios dal sito ufficiale.

cd /opt/
wget https://assets.nagios.com/downloads/nagioscore/releases/nagios-4.4.3.tar.gz
tar xzf nagios-4.4.3.tar.gz
cd nagios-4.4.3
./configure --with-command-group=nagcmd
make all
make install
make install-init
make install-daemoninit
make install-config
make install-commandmode
make install-exfoliation

Usa il comando di sotto per configurare la configurazione di Apache per l’installazione di Nagios.

make install-webconf

Passaggio 4: configurare l’autenticazione Apache

Dobbiamo impostare l’autenticazione Apache per l’utente nagiosadmin. Non cambiare questo nome utente. altrimenti devi modificare la configurazione.

htpasswd -c /usr/local/nagios/etc/htpasswd.users nagiosadmin

Ora riavvia il servizio Apache per rendere effettive le nuove impostazioni.

service httpd restart

Passaggio 5: installare i plug-in Nagios

Dopo aver installato e configurato il servizio di base Nagios, scarica i plugin più recenti di nagios e installa con i seguenti comandi.

cd /opt 
wget http://nagios-plugins.org/download/nagios-plugins-2.2.1.tar.gz
tar xzf nagios-plugins-2.2.1.tar.gz
cd nagios-plugins-2.2.1

Ora compila e installa i plugin nagios

./configure --with-nagios-user=nagios --with-nagios-group=nagios 
make
make install


Passaggio 6: verifica e avvia Nagios

Per prima cosa, verifica il file di configurazione di Nagios usando il seguente comando.

/usr/local/nagios/bin/nagios -v /usr/local/nagios/etc/nagios.cfg

Se non ci sono errori, avvia il servizio Nagios

service nagios start

Passaggio 7: accesso a Nagios nel browser Web


Nagios crea il proprio file di configurazione apache /etc/httpd/conf.d/nagios.conf . Non è necessario apportare alcuna modifica ad esso. Basta aprire l’URL qui sotto nel browser.

 http://tuoip/nagios/ 

Richiesta la password di autenticazione Apache – accedi con nagiosadmin nagiosadmin

Adesso puoi istallare nsclient++ sul tuo pc windowd w configurare in base alle esigenze il nsclient.ini

Buon monitoraggio a tutti

Torna su